Diritti del Passeggero

I. Informazioni sui voli e le prenotazioni

Quando si fanno domande su una prenotazione o si prenota un volo attraverso un agente di viaggio nell'Unione Europea, ogni passeggero ha il diritto di ricevere informazioni neutrali e accurate. A meno che un passeggero non richieda qualcosa di differente, l'agente di viaggio deve fornirgli informazioni neutrali dal sistema informatico di prenotazione, in particolar modo: sulle differenti opzioni disponibili per un viaggio ordinate nel seguente ordine:

  • voli diretti,
  • voli con coincidenza, ma senza cambio di aeromobile,
  • voli in coincidenza;
  • tutte le tariffe disponibili delle diverse compagnie aeree, come appaiono.

Un agente di viaggio deve fornire un accesso diretto alle informazioni ricevute sul sistema di prenotazione se questo viene richiesto, o permettendogli di vedere lo schermo o stampando la schermata.

Se il biglietto viene prenotato attraverso un agente di viaggio o direttamente presso la compagnia aerea, queste devono fornire al passeggero tutte le informazioni disponibili nel sistema informatico riguardo a:

  • l'identità del vettore che fornirà effettivamente il servizio, indipendentemente da quello menzionato sul biglietto;
  • cambi di aeromobile lungo il percorso;
  • fermate intermedie lungo il percorso;
  • cambi di aeroporto lungo il percorso.

II. Avviso sui diritti dei passeggeri in caso di prolungati ritardi o cancellazioni di voli o di negato imbarco

Questo avviso è necessario secondo la Regolamentazione EC 261/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea

Applicabilità

Sono valide le seguenti regole:

  • riguardo a voli in partenza da un aeroporto dell'UE e a voli operati da un vettore della Comunità  in partenza da un aeroporto di un Paese terzo verso un aeroporto all'interno dell'UE (a meno che non si siano ricevuti benefici o compensazioni e sia stata data assistenza nel Paese terzo);
  • riguardo a cancellazioni: nell'eventualità  di un volo non operato che era stato programmato di operare e sul quale almeno un posto era stato prenotato;
  • solo per i passeggeri che viaggiano ad una tariffa disponibile direttamente o indirettamente al pubblico, o con biglietti emessi da un programma Frequent Flyer o da altro programma commerciale;
  • noi siamo il vettore che opera il volo.

Ritardo

Quando ci aspettiamo ragionevolmente che un volo venga ritardato oltre il suo orario previsto di partenza:

(a) per due o più ore in caso di voli della lunghezza di 1500 km o meno; o

b) per tre o più ore in caso di voli della lunghezza tra 1500 e 3500 km; o

(c) per quattro o più ore in caso di tutti i voli della lunghezza di oltre 3500 km.

Le offriremo gratuitamente:

  • pasti e rinfreschi in misura ragionevole correlata all'attesa; e 
  • la possibilità di contattare la Sua area di destinazione via messaggi telex o fax, telelefono o E-mail. 
  • Quando l'orario di partenza ragionevolmente previsto è almeno il giorno successivo quello della partenza inzialmente annunciato, in aggiunta all'assistenza sopra menzionata, Le offriremo, a seconda della disponibilità in loco:
  • pernottamento in albergo nel caso in cui soste non previste di una o più notti si rendano necessarie, e
  • il trasporto tra l'aeroporto e l'albergo.

Quando il ritardo è di almeno cinque ore e Lei decida di non viaggiare sul volo in ritardo, Le offriremo: il rimborso dell'intero costo del Suo biglietto, al prezzo a cui è stato acquistato, per la parte o le parti non utilizzate e per la parte o le parti già  effettuate nel caso il volo non serva  più per lo scopo originario del viaggio.

Cancellazioni di voli

Se il Suo volo viene cancellato, Le offriremo la seguente assistenza:

I. Una delle seguenti scelte:

(a) rimborso dell'intero costo del Suo biglietto, al prezzo a cui è stato acquistato, per la parte o le parti per non utilizzate e per la parte o le parti già effettuate nel caso il volo non serva più per lo scopo originario del viaggio; o 
(b) riprotezione, in condizioni similari di trasporto, per la Sua destinazione finale, alla prima opportunità; o 
(c) riprotezione, in condizioni similari di trasporto, per la Sua destinazione finale in una data successiva di Sua scelta, a secondo della disponibilità dei posti.

II. In aggiunta, Le offriremo gratuitamente:

  • pasti e rinfreschi in misura ragionevolmente correlata al tempo di attesa; e
  • la possibilità di contattare la Sua area di destinazione tramite messaggi telex o fax, telefono o E-mail.

III. Nel caso di una riprotezione collegata al Suo volo cancellato, se ragionevolmente la partenza prevista del nuovo volo è almeno il giorno successivo alla partenza inizialmente programmata per il volo cancellato, Le offriremo:

  • il pernottamente in albergo nel caso in cui una sosta non prevista di una o più notti si renda necessaria e
  • il trasporto tra l'aeroporto e l'albergo.

IV. Lei ha il diritto di ricevere una compensazione che ammonta a:

(a) EUR 250 per tutti i voli fino a 1500 chilometri;
(b) EUR 400 per tutti i voli tra 1500 e 3500 chilometri;
(c) EUR 600 per tutti i voli superiori a 3500 chilometri;

Queste compensazioni non vengono applicate nel caso in cui:

  • Lei era stato informato della cancellazione almeno due settimane prima l'orario di partenza previsto, o
  • Lei era stato informato della cancellazione tra due settimane e sette giorni prima dell'orario di partenza previsto e Le era stata offerta una riprotezione che Le permetta di partire massimo due ore prima dell'orario di partenza previsto e arrivare alla Sua destinazione finale meno di quattro ore dopo l'orario di arrivo programmato, o
  • Lei era stato informato della cancellazione meno di sette giorni prima della partenza programmata e Le era stata offerta una riprotezione che Le permetta di partire massimo un'ora prima dell'orario di partenza previsto e arrivare alla Sua destinazione finale meno di due ore dopo l'orario di arrivo programmato, o
  • se possiamo provare che la cancellazione è stata causata da circostanze straordinarie che non potevano essere evitate se tutte le regionevoli precauzioni fossero state prese.

Questi importi vengono ridotti del 50% nel caso in cui venga offerta una riprotezione che parta non più tardi delle tempistiche illustrate sopra nel paragarafo intitolato "Ritardo".

Imbarco negato a causa di overbooking

L'imbarco negato è il rifiuto da parte del vettore di trasportare un passeggero su un volo, anche se il passeggero si è presentato per l'imbarco secondo le condizioni sopra menzionate sotto il titolo Applicabilità, a meno che ci siano ragionevoli motivi per negare l'imbarco, come ragioni di salute, sicurezza o documento di viaggio non valido.

Prima di negare l'imbarco per un volo cerchiamo volontari che cedano la loro prenotazione, in cambio di benefici a condizioni da concordare.

Se non si presenta un numero sufficiente di volontari, e noi Le neghiamo l'imbarco contro la Sua volontà, Le forniremo un compenso:

(a) EUR 250 per tutti i voli di 1500 km o meno; 
(b) EUR 400 per tutti i voli tra 1500 e 3500 km; 
(c) EUR 600 per tutti i voli superiori a 3500 km. 

Quando Le viene offerta una riprotezione su un volo alternativo e l'orario di arrivo del volo di riprotezione non supera l'orario di arrivo programmato del volo inzialmente prenotato come sopra descritto nella sezione "Ritardo", il compenso viene ridotto del 50%.

Nel calcolare la distanza, la base sarà l'ultima destinazione alla quale il negato imbarco ritarderà il Suo arrivo oltre l'orario previsto. Le distanze saranno determinate con il metodo della rotta del grande circolo. 

In aggiunta Le offriremo:

I. Una scelta tra:

(a) rimborso dell'intero costo del Suo biglietto, al prezzo a cui è stato acquistato, per la parte o le parti non utilizzate e per la parte o le parti già  effettuate nel caso il volo non serva più per lo scopo originario del viaggio; o 
(b) riprotezione, in condizioni similari di trasporto, per la Sua destinazione finale, alla prima opportunità; o 
(c) riprotezione, in condizioni similari di trasporto, per la Sua destinazione finale in una data successiva di Sua scelta, a secondo della disponibilità dei posti.

II. In aggiunta, Le offriremo gratuitamente:

  • pasti e rinfreschi in misura ragionevolmente correlata al tempo di attesa; e
  • il pernottamente in albergo nel caso in cui una sosta non prevista di una o più notti si renda necessaria e
  • il trasporto tra l'aeroporto e l'albergo, e
  • la possibilità di contattare la Sua area di destinazione tramite messaggi telex o fax, telefono o E-mail.


Downgrading

Se Le assegnamo un posto in una classe di viaggio inferiore a quella per cui il biglietto era stato acquistato Lei ha il diritto al rimborso di una certa percentuale della tariffa pagata per il relativo segmento di viaggio. Questo diritto non è applicabile a coloro che viaggiano in una classe di viaggio inferiore per propria scelta.

Le offriremo una somma forfettaria, determinata in base alla lunghezza del volo. nel caso Lei non accetti quest'offerta potrà trasmettere il Suo biglietto per il calcolo esatto al nostro ufficio rimborsi. La preghiamo di contattare il nostro ufficio più vicino.  

Informazione obbligatoria secondo l'articolo 16 del Regolamento (EC) 261/2004

In caso di reclami riguardo all'applicazione di questo regolamento i consumatori devono rivolgersi a: Ministero Austriaco Federale per i Trasporti, l'Innovazione e la Tecnologia
E-Mail: fluggastrechte@bmvit.gv.at 
Tel +43 1 7116265/9204
Lun-Gio 09:00-12:00
Fax +43 1 7116265/9699

III. Compensazione in caso d'incidente

I passeggeri che viaggiano con una compagnia aerea dell'Unione Europea riceveranno una compensazione completa in caso di incidente indipendentemente da dove questo avvenga, e anche anticipi immediati se necessari per aiutarli ad affrontare le prime necessità economiche. 

  • Non c'è limite alla reponsabilità finanziaria di una compagnia aerea dell'Unione Europea per la compensazione in caso di morte, ferimento o altro trauma corporale del passeggero. In altre parole, non esiste limite superiore alla richiesta che può venire fatta.
  • La compagnia aerea effettuerà un pagamento anticipato per aiutare durante le necessità economiche più immediate, non oltre i 15 giorni dopo che la persona avente diritto alla compensazione sia stata identificata. Questo pagamento anticipato non sarà inferiore a 15 000 diritti speciali di prelievo (circa EUR 20 000) per passeggero in caso di morte.
  • Per stimolare la rapida risoluzione di richieste minori fino a 100 000 diritti speciali di prelievo (circa EUR 130 000), le compagnie aeree dell'Unione Europea possono limitare o escludere la loro responsabilità solo se il danno è stato causato (in tutto o in parte) dalla negligenza della persona ferita o deceduta.

IV. Voli facenti parte di un pacchetto vacanze

I passeggeri che volano come parte di un tour o un pacchetto vacanze acquistato all'interno dell'Unione Europea devono ricevere informazioni precise sul loro viaggio dall'organizzatore. Questi hanno anche precisi diritti riguardo l'adempimento del contratto.

  • Il catalogo deve, tra le altre cose, menzionare chiaramente e accuratamente la destinazione, l'itinerario e i mezzi di trasporto che verranno usati durante la vacanza. Le informazioni nel catalogo sono vincolanti per l'organizzatore.
  • Prima della partenza, l'organizzatore deve fornire in forma scritta gli orari e i luoghi degli stop intermedi e le connessioni di trasporto.
  • Il consumatore ha il diritto di trasferire la sua prenotazione ad un'altra persona.
  • Il prezzo stabilito nel contratto non può essere cambiato a meno che questo non sia esplicitamente previsto nelle condizioni.
  • L'organizzatore è responsabile per ogni mancanza nell'adempimento dei termini contrattuali, di conseguenza eventuali problemi con la parte di voli di un tour o di un pacchetto vacanze ricade su di lui. Egli agirà in qualità di rappresentante del passeggero nei confronti della compagnia aerea.

Rispetto dei diritti del passeggero

I diritti sopra citati sono definiti dall'UE o dalle leggi nazionali che implementano le direttive dell'UE. Di conseguenza le compagnie aeree, gli agenti di viaggio, i tour operator e tutte le altre imprese coinvolte nella fornitura del trasporto aereo devono sottostarvi.

  • La prima cosa che un passeggero dovrebbe fare è contattare la compagnia aerea o l'organizzatore del pacchetto vacanze.
  • Se un passeggero reputa che la legge non sia stata rispettata, dovrebbe contattare la rispettiva autorità nazionale reponsabile del trasporto aereo o dei diritti dei consumatori (se disponibili i dettagli sono indicati sotto).
  • Quando un passeggero è incorso in dei danni a causa del mancato rispetto di una legge comunitaria, potrebbero esserci i presupposti per un'azione legale nei tribunali nazionali.
  • Le associazioni dei consumatori e dei passeggeri possono altresì offrire consigli o assistenza.
  • Il passeggero può anche informare il Direttorato Generale per l'Energia e il Trasporto della Commissione Europea sugli eventuali sviluppi al proprio reclamo (Rue de la Loi/Wetstraat 200, B-1049 Brussels, fax (32-2) 299 10 15, E-mail: tren-aprights@cec.eu.int).

V. Altri diritti

Il trasporto aereo è soggetto ad un contratto che comporta alcuni diritti per i passeggeri. È possibile chiederne una copia alla compagnia aerea o alla propria agenzia di viaggi.

Conformemente agli accordi internazionali, una compagnia aerea è responsabile dei danni causati da eventuali ritardi, salvo nei casi in cui riesca a dimostrare di aver fatto tutto quanto ragionevolmente possibile per evitare il danno o di essere stata impossibilitata a farlo. È inoltre responsabile dello smarrimento o del danneggiamento dei bagagli. È possibile chiedere informazioni a riguardo alla propria compagnia aerea o agenzia di viaggi.